A CHE SERVE QUESTA EUROPA’….

 

 

Dal momento che le banche, avendo la facoltà di poterli emettere, hanno il monopolio dei soldi e ne possono stampare a iosa in quantità industriale – come hanno già fatto per ripianare le loro perdite sui derivati e titoli tossici!- ci si domanda perchè tramite l’Europa e la BCE si ostinano a toglierci quei pochi soldi che ci rimangono suggerendo al nostro irresponsabile governo l’imposizione di nuove tasse che poi….vanno regolarmente a finire tra le fauci delle banche?….

l’IMU, per esempio, pagata sotto il governo Monti, è andata a finire al Monte Paschi di Siena!….

Ipocritamente, i lecchini di Stato, giornali e TV, guardandosene bene dal chiamare in causa il colpevole governo, pontificano sul pauroso calo dei consumi primari, ma senza protestare che se si continua imperterriti con nuove tasse e balzelli è normale che ai cittadini non resta che stringere la cinghia!.…..Naturalmente, sempre che siano così fortunati di non dovere impegnare la propria casa per pagare le tasse con un prestito e perderla poi per non averlo potuto restituire!……

 L’Europa che ci lascia materialmente senza soldi, costringendo le nostre industrie a chiudere, se non delocalizzano dove non c’è l’Euro, imponendoci sempre nuove tasse ed insostenibili tagli sui servizi alla cittadinanza….. NON FA PIU’ PER NOI!

Dal momento che questa strafottente Europa, oltre a non proteggere i nostri interessi, ribadisce senza mezzi termini che gli immigrati che sbarcano in Italia non possono trasferirsi in altri paesi dell’Unione, ma debbono restare in Italia!……Come dire che, secondo la legge del menga….chi l’ha nel c… se lo tenga”.

Di tutto questo possiamo solo ringraziare i nostri stolti e corrotti politici che nel negoziare la nostra partecipazione alla Unione Europea non si sono minimamente preoccupati fare notare che il nostro Paese per i tre quarti è circondato dal mare e quindi non potevano e dovevano accettare la demenziale autolesionistica regola secondo cui gli immigrati che “sbarcano” in un determinato paese non possono poi essere trasferiti in un altro paese dell’Unione Europea!

Questo “Mare Nostrum”, un carrozzone tanto caro ad un Angelino Alfano e colpevolmente tenuto in vita dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi, ci assorbe quelle poche risicate risorse che potremmo destinare alle più urgenti necessità del nostro Paese, come il riassetto del territorio minacciato dal disastro idro-geologico….ed evitare disastri come quello di Genova e dintorni!

Il costo di ogni immigrato, senza contare quelli che delinquono, incide per ulteriori 30 Euro giornalieri, circa 900 Euro al mese, ovvero quasi il doppio di quanto percepisce un pensionato italiano, che non ce la fa a tirare avanti.e neanche potere aiutare i propri figli e nipoti disoccupati, che a volte (già diverse migliaia!) decidono di suicidarsi!….

Ancora peggio si trovano gli esodati e tutti quelli che non hanno una pensione!

Una grande schifezza, ipocritamente edulcorata da un solidarismo peloso, che non tiene in alcun conto che gli italiani sono alla disperazione, alla canna del gas, ingannati dalla elemosina degli 80 Euro, il perfido specchietto delle allodole per un classico voto di scambio che li ha portati a votare nella maniera sbagliata, la più disastrosa!.

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>