CRAXI e le verità nascoste!…

L’ABBATTIMENTO DEL MURO DI BERLINO E’ STATA LA PEGGIORE DISGRAZIA CHE POTESSE CAPITARE ALL’ITALIA.

DOVENDO AFFRONTARE GLI ENORMI COSTI PER LA RIUNIFICAZIONE DELLE DUE GERMANIE (CIRCA 1.500 MILIARDI DI EURO), “QUALCUNO MOLTO IN ALTO” SI RIPROMISE DI SCARICARLI SU GLI IGNARI PAESI EUROPEI.

UNA PORCATA QUESTA CHE NON SI SAREBBE POTUTA REALIZZARE SENZA METTERE IN ATTO UNA UNIONE EUROPEA, FRETTOLOSAMENTE APPARECCHIATA COL BENESTARE DELLA FRANCIA E LA COMPLICITA’ DI CERTI SCIAGURATI POLITICI ITALIANI.

 OCCORREVA SOLTANTO DEINDUSTRIALIZZARE L’ITALIA, CHE A QUEL TEMPO ERA POSIZIONATA MEGLIO DELLA STESSA GERMANIA, PERCHE’ QUESTO DISEGNO POTESSE DIVENTARE OPERATIVO.

 FU COSI CHE NEL 1992 E NON PER PURA CASUALITA, SCOPPIO’ TANGENTOPOLI-MANI PULITE SENZA IL QUALE NON SAREBBERO STATI SPAZZATI VIA TUTTI QUEI POLITICI – CRAXI E FORLANI PER PRIMI! – CHE SI SAREBBERO OPPOSTI ALLE CRIMINALI PRIVATIZZAZIONI CHE HANNO CONSENTITO LA SVENDITA DEL PATRIMONIO PUBBLICO ITALIANO (I FAMOSI GIOIELLI DI STATO!) AD UN GRUPPO DI BANCHIERI DELLA GOLDMAN SACHS, ARRIVATI IN ITALIA SUL PANFILO BRITANNIA .

L’EVIDENTE DISASTRO ECONOMICO FINANZIARIO CERTIFICATO DALL’INCOMBENTE DEFAULT CHE CI STA ACCOMPAGNANDO FINO AI GIORNI D’OGGI, LA DICE LUNGA SU QUANTO ABBIA PESATO LA CADUTA DEL MURO DI BERLINO SULLE NOSTRE DISGRAZIE, ANCHE PER LA COLPEVOLE COMPLICITA’ DI CERTI POLITICI NOSTRANI, CHE ANCORA OGGI, NEGANO OSTINATAMENTE LE LORO RESPONSABILITA’, SOSTENENDO DI AVERE FATTO IL BENE DELL’ITALIA!

LA GERMANIA, INFATTI, NON SOLO HA POTUTO SCARICARE I COSTI DELLA RIUNIFICAZIONE, MA HA OTTENUTO ANCHE LA CANCELLAZIONE DEGLI ENORMI DANNI DI GUERRA CHE AVREBBE DOVUTO PAGARE PER I CRIMINI NAZISTI.

SENZA CONTARE CHE, CON LA CREAZIONE DELLA MONETA UNICA EUROPEA, HA OTTENUTO CHE IL VALORE DELL’EURO FOSSE ALMENO DEL 20% INFERIORE AL MARCO TEDESCO, PER FACILITARE LE SUE ESPORTAZIONI NEI PAESI EUROPEI.

PERCHE’ LE SUE MERCI POTESSERO RISULTARE COMPETITIVE, LA GERMANIA SI E’ RIDOTTA L’INFLAZIONE BEN OLTRE IL LECITO, DISATTENDENDO LE RIGIDE NORME EUROPEE CHE L’AVEVANO FISSATA AL 2%,.

NESSUNA MERAVIGLIA, QUINDI, SE TUTTI QUESTI RIGUARDI ABBIANO PRODOTTO UNA PREZIOSA “SVALUTAZIONE COMPETITIVA”, DI CUI LA GERMANIA HA POTUTO FARNE TESORO PER REALIZZARE A SPESE DEI SUOI PARTNER EUROPEI ANCHE :

 – LA RIDUZIONE DELLE TASSE SUL REDDITO,

 – IL RIGOROSO CONTROLLO DEI PREZZI AL CONSUMO,

 – UN ACCORDO CON GLI AGGUERRITI SINDACATI    TEDESCHI PER LA RIDUZIONE DEI SALARI, IN CAMBIO DI    COSTOSISSIMI BENEFICI DI CARATTERE SOCIALE!..

STRAORDINARIE FACILITAZIONI SINDACALI FINANZIATE CON LA FURBA PRATICA DI UN RILEVANTE, PERSISTENTE SFORAMENTO SUL 3% DI DEFICIT IMPOSTO DAI RIGIDI REGOLAMENTI EUROPEI.

CON LE SUE ASTUTE DA MANOVREI, LA “VIRTUOSA” GERMANIA AI GIORNI D’OGGI HA POTUTO ACCUMULARE UN SURPLUS DI CIRCA 6OO MULIARDI DI EURO, MENTRE L’ITALIA E GLI ALTRI PAESI DELL’ACRONIMO PIIGS! – NAVIGANO IN PIENA CRISI SULL’ORLO DEL DEFAULT!

UN PRECIPIZIO ECONOMICO-FINANZIARIO MESSO IN ATTO DALLA BCE, CHE STAMPA MILIARDI DI EURO SOLO PER ELARGIRLI ALLE BANCHE USURAIE, CHE COSTRINGONO IL NOSTRO PAESE AD UN CONTINUO INESORABILE INDEBITAMENTO!…                                                                      NON ESCLUSO ED IVI COMPRESO IL TANTO DECANTATO E MORTIFERO “QE”, QUANTITATIVE EASING!

ONERI CHE RICADRANNO PESANTEMENTE SULLE GENERAZIONI FUTURE, DATO CHE NON SAREMO MAI IN GRADO DI RIPAGARE; A SEGUITO DEI RIGOROSI DEMENZIALI DISTRUTTIVI LIMITI IMPOSTICI DAL PAREGGIO DI BILANCIO, IN APERTO CONTRASTO CON LE PIU’ RISOLUTIVE ED ELEMENTARI SOLUZIONI KEYNESIANE!…

INFATTI, NULLA POTRA’ MAI ESSERE FATTO SENZA POTERE DISPORRE DELLA LIQUIDITA’ NECESSARIA PER FARE FRONTE AI BISOGNI PIU’ IMPELLENTI DEI CITTADINI ITALIANI, ESPROPRIATI DELLA LORO SOVRANITA’ MONETARIA E CRIMINALMENTE VESSATI DA INSOSTENIBILI INIQUE TASSE NON PIU’ IN GRADO DI ESSERE PAGATE!

https://www.youtube.com/watch?v=i2XmdPRtDas

 

Erano tanti e precisi gli interessi per i quali doveva scomparire l’intera classe politica che si sarebbe opposta ai disegni di coloro che avevano già prefigurati i destini dell’Italia.

Non a caso, scopriamo oggi che esisteva uno degli “Economic Hit Man” che, preso dai rimorsi, per alleggerire la propria coscienza ha rivelato in un libro come il potere economico-finanziario che controlla il mondo assoggetta  “gradualmente” i popoli gettandoli nella disperazione!

Confessions of An Economic Hitman Cover.jpg

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>